C’è un  futuro per le gallerie (virtuali)?

C’è un futuro per le gallerie (virtuali)?

in Ottobre 20, 2020
“Va trasmesso meglio al pubblico il concetto di “immersività” perché ne comprenda la differenza”

Il Covid19 sta accelerando un processo in atto da una decina d’anni,
Le possibilità della virtualizzazione delle gallerie ha strade diverse, tutte da esplorare: eventi crossover fra reale e virtuale, immersività. Ma a fare la differenza saranno anche contenuti e nuovi formati espositivi.

Questo è il tema del secondo appuntamento di Arttribune con la rubrica dedicata all’uso della realtà virtuale. A prendere la parola è Dario Buratti, a nome di tutta Vr-cult, Network di operatori VR.


English Version

Covid19 is accelerating a process that has been going on for about ten years. The possibilities of the virtualization of tunnels has different paths to explore: crossover events between real and virtual, immersion. But what will make the difference will also be content and new exhibition formats.

This is the theme of the second appointment of Arttribune with the section dedicated to the use of virtual reality. The speaker is Dario Buratti, on behalf of all Vr-cult, Network of VR operators.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *